ATTENTATO PALERMO: SVENTATO DA DIA E SISMI
ATTENTATO PALERMO: SVENTATO DA DIA E SISMI

Roma 24 mar -(Adnkronos)- La Direzione Investigativa Antimafia -apprende l'Adnkronos- ha sventato l'attentato della mafia contro il Palazzo di Giustizia di Palermo grazie alla collaborazione del SISMI. E' stato proprio il Servizio Informazioni per la Sicurezza Militare, infatti, a fornire agli uomini della DIA gli strumenti supersofisticati per intercettare la conversazione tra i due ''soldati'' di Cosa Nostra, Antonino Gioe' e Giuseppe La Barbera.

L'utilizzazione delle ''cimici'' degli 007 militari conferma una sempre piu' stretta collaborazione tra organismi di polizia e di intelligence nella lotta alla mafia. L'operazione contro i mafiosi palermitani ricorda molto quella compiuta qualche anno fa dal FBI che, dopo essere riuscita ad inserire dei miniregistratori nella case del ''boss dei boss'', Paul Castellano, riusci' ad incastrare il capo della famiglia Gambino.

La collaborazione tra DIA e servizi di informazione era gia' stata preannunciata nei mesi scorsi dal Presidente del Consiglio, Giuliano Amato, che, nel corso della semestrale relazione al Parlamento sull'attivita' dei nostri servizi di sicurezza, aveva detto:''E' stato altresi' attuato un piu' stretto collegamento degli Organismi di 'intelligence' con la Direzione Investigativa Antimafia e sono state realizzate piu' precise interconnessioni tra la ricerca informativa e il momento dell'investigazione, che ha potuto cosi' cogliere all'origine, in piu' di un'occasione, i momenti di minaccia alla sicurezza delle istituzioni''.

(Rao/ZN/ADNKRONOS)