CRIMINALITA': IN UN ANNO PRESI OLTRE 150 SUPERLATITANTI
CRIMINALITA': IN UN ANNO PRESI OLTRE 150 SUPERLATITANTI

Roma 24 mar. (Adnkronos)- Dal 1992 ad oggi sono ben 155 i latitanti pericolosi catturati dalle forze dell'ordine. Di questi 47 erano mafiosi, 44 appartenenti alla 'ndrangheta, 35 camorristi e 17 della Nuova Sacra Corona Unita. 12 infine erano coinvolti in sequestri di persona. 15 sono stati catturati all'estero.

Nell'ultimo anno sono caduti nella rete delle forze dell'ordine, tra gli altri, i boss mafiosi Pietro Vernengo, Francesco Mangion, Luigi Miano, Giuseppe ''Piddu'' Madonia, Toto' Riina, Sebastiano Cannizzaro, Santo Mazzei, Gaetano Ianni', Davide Emmanuello e Crocifisso Rinzivillo.

Quanto alla camorra, i principali esponenti del gruppo criminale arrestati negli ultimi 12 mesi sono Raffaele Stolder, Francesco Mallardo, Carmine Alfieri, Aniello Nuvoletta, Rosetta Cutolo, Carmine e Mario Lago, ed infine, proprio oggi, Franco Ambrosio.

Sul fronte della lotta alla 'ndrangheta, sono stati arrestati, tra gli altri, Vincenzo Andricciola, Annunziato Raso, Armando D'Agostino, Leo Morabito, Luigi Ursino, Umberto Bellocco, Antonino Imerti e Pasquale Condello. Tra gli aderenti alla Nuova Sacra Corona Unita sono stati catturati Francesco Di Bari e Angelo Tornese. I sequestratori piu' noti finiti nella rete di Polizia e Carabinieri sono Vittorio Ierino', Giovanni Pizzata e Angelo Pinna. Dei latitanti arrestati all'estero, i principali sono Maurizio Abbatino, uno dei capi della ''banda della magliana'', Filippo Rimi, Giuseppe Scarci, Pasquale Cuntrera, Domenico Libri, Sergio Marinelli ed il sequestratore sardo Matteo Boe.

(Rao/BB/ADNKRONOS)