I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (5): LO SPORT
I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (5): LO SPORT

Calcio. A due anni esatti dal caso-Maradona, un altro episodio di cocaina scuote il calcio italiano: coinvolto, in questa circostanza, un giocatore della Roma, risultato positivo all'antidoping nella partita Roma-Napoli del 21 marzo. In quell'occasione furono due i giallorossi controllati: il tedesco Haessler e l'argentino Caniggia. In mancanza di conferme ufficiali e della controanalisi di martedi, e' sul secondo che si appuntano i maggiori sospetti, considerati i precedenti: coinvolgimento in un traffico di stupefacenti quando giocava a Verona. Non e' la prima volta che la squadra giallorossa e' coinvolta in cassi di doping: tre anni fa, i giocatori Perruzzi e Carnevale furono puniti con un anno di squalifica per tracce di fentermina contenute nel Lipopill, un medicinale usato per il dimagrimento.

Basket. Tutte le vittorie esterne ieri sera nel ritorno degli ottavi, che ha gia' qualificato tre squadre ai quarti senza bisogno della ''bella''. A reggio Emilia la Panasonic ha eliminato la sidis (86-84); a Verona la Clear ha ribadito la sua superiorita' sulla Glaxo (76-71); a Livorno la Kleenex ha sconfitto la Baker (82-76). Infine la Scavolini e' passata a Montecatini (85-82).

Ginnastica. Esattamente 270 giorni dopo l'infortunio al tendine d'Achille, Juri Chechi torna in pedana. Il ginnasta sara' impegnato oggi a Milano in uno spareggio per scegliere fra i quattro azzurri, Preti, Bucci, Rossato e lo stesso Chechi, i tre che parteciperanno ai Mondiali di Birmingham.

(red/as/adnkronos)