ITALIA NOSTRA: ''L'UNIVERSITA' CONTRO L'URBANISTICA''
ITALIA NOSTRA: ''L'UNIVERSITA' CONTRO L'URBANISTICA''

Roma, 2 Apr. (adnkronos)- Si parla da tempo di realizzare a Roma ''Cittadelle dell'Arte e delle Scienza'' in cui l'universita' dovrebbe svolgere un ruolo fondamentale. In generale si insiste sulla necessita' di recuperare aree abbandonate (da quelle dell'archeologia industriale a quelle di proprieta' statale e comunale) per destinarvi musei-laboratorio, centri di ricerca, istituti superiori ecc, ma poi l'universita' decide, per contro proprio, di espandersi altrove.

Contro l'urbanesimo de ''La Sapienza'' prende posizione oggi la sezione romana di Italia Nostra, l'Associazione nazionale per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale.

L'Universita' di Roma si rivela nemica dell'urbanistica, dell'archeologia e dell'ambiente naturale -sostiene Italia Nostra- quando manda in opera ''i lavori di ampliamento degli edifici universitari della nuova facolta' di Odontoiatria (in via Treviso, angolo via Caserta) per una cubatura prevista in circa 20 mila m.c., con parcheggi per circa 1.100 metri quadrati.

Per Italia nostra 'La Sapienza' fa un uso spropositato delle deroghe di legge (art. 81, comma 3, del D.P.R. n.616 del 24 aprile 1977) ''facendo saltare ogni equilibrio urbanistico e architettonico-funzionale all'interno e all'esterno del complesso universitario''.(segue)

(Pal/BB/ADNKRONOS)