MOSTRE: I TESORI DEL CREMLINO A TORINO
MOSTRE: I TESORI DEL CREMLINO A TORINO

Torino, 2 apr. (adnkronos) - La Russia si avvicina a Torino e lo fa con una mostra d'eccezione: i fAmosi ''tesori'' del museo del Cremlino lasciano per la prima volta il territorio nazionale e approdano nella regione subalpina. Le opere saranno esposte da DOMENICA fino a luglio nel castello di Torre Canavese, un edificio antico alle porte di Torino, la sede ideale per una mostra che ripercorre la storia di una cultura antichissima.

Saranno ben 108 le opere che verranno presentate, scelte tra le piu' pregiate del famoso museo di Mosca. Un patrimonio dal valore artistico incalcolabile che, come ha ricordato alla conferenza di presentazione il dottor Anver Starkov, addetto culturale dell'ambasciata russa, rappresentano ''l'essenza di una nazione che oggi, dopo essere stata per anni considerata solo per la sua potenza militare, vuole proporsi al mondo come una grande potenza culturale''.

Tra le opere esposte il famoso trono, in legno e avorio, di Ivan il terribile, la corona di diamanti dello zar Pietro il Grande, il reliquiario di san Cirillo, il ''grande orologio tempio a meraviglia'', gli oggetti appartenuti a Caterina la Grande, tutte opere considerate dal popolo russo alla stregua di vere e proprie reliquie. Le opere sono state portate in Italia grazie all'intraprendenza del gallerista Marco Datrino, esperto d'arte russa che ha lavorato piu' di un anno al progetto.

Per Irina Rodimtzeva, direttrice generale dei musei di stato al Cremlino -e' lei che coordina i due mila 400 musei russi- questa mostra ''e' uno strumento di collegamento tra cultura occidentale e cultura orientale, due grandi scuole da cui sono sbocciate gemme eccezionali. La mostra gode del patrocinio del ministero della cultura russo e della presidenza della repubblica italiana con il sostegno di presidenza del consiglio dei ministri, del senato e della camera, ministero affari esteri, ministero dei beni culturali, ministero turismo e spettacolo, regione Piemonte.

(bdp/BB/ADNKRONOS)