SCUOLA MEDIA: I 30 ANNI DELLA RIFORMA (2)
SCUOLA MEDIA: I 30 ANNI DELLA RIFORMA (2)

(adnkronos)- ora, a 12 anni dall'entrata in vigore dei nuovi programmi e a 30 anni dalla riforma e', secondo il sindacato, urgente ripensare la scuola media. la scuola elementare e' cambiata, e questo porta alla media bambini molto piu' preparati e, anche le superiori, pur non avendo la riforma, sono cambiate nei fatti. per questo il sindacato pur non negando la validita' della riforma del '62, ''una buona legge lasciata pero' sola dal ministero che, in particolare non ha mai curato la preparazione del personale'', formula alcune proposte per mettere la scuola media in grado di rispondere alle nuove necessita'.

accanto ad un forte intervento di aggiornamento del personale il sindacato propone ''piu' tempo per una scuola -trenta ore sostiene panini sono poche- rispettosa dei bisogni di ragazzi che, bombardati dalla televisione e dai computer, rischiano di non conoscere il perche' di tante cose''. una sostanziale modifica dei programmi aggiornandoli alla luce delle novita' scientifiche e dei bisogni di una societa' piu' complessa; l'indicazione di obiettivi nazionali che devono essere raggiunti da tutti i ragazzi al termine della terza media, per evitare disparita'; una gestione degli organici a livello provinciale; aumento della sperimentazione per favorire la qualita' delle proposte dei collegi e la garanzia del vero e completo assolvimento dell'obbligo.

il convegno, al quale parteciperanno esperti italiani e stranieri, si chiudera' sabato con una tavola rotonda cui interverranno il ministro della pubblica istruzione, rosa russo jervolino, la vice presidente della commissione cultura del senato, aureliana alberici, nicola savino della commissione pubblica istruzione della camera, il segretario generale della cgil scuola daria missaglia e la segretaria nazionale della cgil, fiorella farinelli.

(ste/as/adnkronos)