CINEMA: RUPERT EVERETT INTERPRETA ''IL PLACIDO DON''
CINEMA: RUPERT EVERETT INTERPRETA ''IL PLACIDO DON''

Roma, 2 Apr. (Adnkronos) - E' una grande storia d'amore ambientata nella Russia della rivoluzione d'ottobre quella raccontata nel film colossal di Serghiei Bondarchuk (premio oscar per ''Guerra e Pace''), ''il placido Don'', interpretato da Rupert Everett nel ruolo del protagonista, Murray Abraham (premio Nobel per ''Amadeus''), Delphine Forest (la Lucia Mondella de ''I promessi sposi''), Ben Gazzara e Natalia Andreicenko. La storia e' basata sull'omonimo romanzo del premio nobel per la letteratura Michail Sholokhov e si colloca nella tradizione dei grandi film come ''Lawrence D'Arabia'' e ''il dottor Zivago''. Realizzato dalla Mosfilm studios in due versioni, una di tre ore per il grande schermo ed un serial tv di 10 episodi, il film uscira' a giugno in tutto il mondo e a settembre in Italia. Budget stanziato: 48 milioni di dollari.

FU lo stesso Stalin che decisE che il romanzo di Sholokhov poteva essere dato alle stampe, ricorda il regista. FIno all'ultimo infatti, sio temette per la sua sorte. Anche la lavorazione del film ha rapprestnato una vera e propria avventura: ci sono voluti ben tre anni per realizzare ''il placido Don'', nel corso dei quali molte cose sono cambiate nell'ex Unione Sovietica. ''DOpo poco che avevamo iniziato a girare -racconta Enzo Rispoli, produttore del film- e' avvenuto il colpo di stato e tutti avevano paura di dover restare li'. GLi stessi attori hanno dovuto fare un grosso sforzo di adattamento per abituarsi ad un clima e ad una societa' molto diversi dai loro''. (segue)

(Ale/BB/Adnkronos)