RAI: BINDI (DC) SU SEDE MILANO
RAI: BINDI (DC) SU SEDE MILANO

ROMA, 2 APR. - (ADNKRONOS) - ''sono due le ipotesi per rilanciare la Rai a Milano. L'apposita commissione, prima, il Consiglio poi, hanno indicato al Direttore Generale - che dovra' formulare le proposte organizzative - di valutare queste opzioni: a) trasferimento di una rete; b) trasferimento di una struttura per rete''. Lo afferma in una nota il consigliere di amministrazione democristiano della Rai Sergio Bindi.

''con altri colleghi - ha detto ancora bindi - abbiamo espresso forte propensione per la seconda soluzione, senza escludere la prima che merita anch'essa di essere approfondita. ho motivato il perche' di tale preferenza: il polo produttivo di Milano deve essere l'interfaccia di Roma. Se, nella necessaria ristrutturazione della Rai, si decidessero differenti vocazioni per ogni rete, se non la politica di canale che personalmente preferisco, c'e' il rischio che a Milano sia assegnato un solo genere (es., una rete ad indirizzo culturale)''.

Se, invece, ''a Milano venissero trasferite tre importanti strutture delle reti, diversificate per genere e con propri budget, offriremmo - afferma il consigliere dc - alla creativita' milanese una piu' vasta gamma di opportunita'''.

''comunque - ha concluso Bindi - il confronto e' aperto, e, certo, sara' arricchito dai necessari apporti di chi vive la realta' lombarda. L'importante e' giungere a conclusioni operative entro il 30 giugno (data di scadenza della proroga concessa al Dr. RAimondo come direttore di sede) con decisioni che consentano di ricreare e valorizzare, nei fatti, il polo culturale milanese''.

(red/as/adnkronos)