FALCK: SINDACATI CHIEDONO IMPEGNO DIRETTO (2)
FALCK: SINDACATI CHIEDONO IMPEGNO DIRETTO (2)

(Adnkronos) - Nella seconda fase della trattative odierne si sono ampliate le distanze tra sindacato e azienda. Infatti -a quanto riferisce Francesco Peluselli della Fim Cisl milanese- la proprieta' avrebbe sostenuto che le operazioni immobiliari servono a ridurre il debito con le banche. La stessa azienda si sarebbe detta, poi, disponibile a creare percorsi di reindustrializzazione nelle aree di Sesto assieme a terzi, ma non intenderebbe esserne promotrice in prima persona.

Di fatto, pertanto, la Falck avrebbe risposto negativamente alla duplice richiesta dei sindacati, sia di utilizzare risorse per integrare la retribuzione dei dipendenti ''in mobilita''', sia di garantire un certo numero di posti attraverso la reindustrializzazione. Immediata l'iniziativa delle organizzazioni sindacali le quali informeranno immediatamente il Comune di Sesto San Giovanni di non essere disponibili al cambio dell'utilizzo delle aree interessate, se non verranno prima risolti i problemi dell'occupazione.

La trattativa, che riprendera' il giorno 15 aprile sempre all'Assolombarda, non si presenta certo facile, visto che a tutt'oggi non ci sono sul tappeto soluzioni per i 1009 esuberi, 200 dei quali senza ipotesi di ricollocazione.

(Plu/bb/adnkronos)