TV: SUPERARE DUOPOLIO (4) - LETTA, GUGLIELMI
TV: SUPERARE DUOPOLIO (4) - LETTA, GUGLIELMI

(Adnkronos) - Per Letta il libro di Guglielmi e Balassone arriva a disegnare un sistema basato su tre reti di tre proprieta' diverse, ma ''cosi' fortemente centralizzate che diventa un sistema dirigistico che credevamo tramontato anche nei paesi dell'Est''. Insomma, ''l'obiettivo vero e' smantellare la Fininvest'', eliminare la concorrenza nei vari mercati, creare una concorrenza in un unico mercato, cioe' una ''concorrenza monopolistica''. Letta, inoltre, ha attaccato due dei provvedimenti varati la scorsa settimana dal Senato: la nuova rete pubblica e il nuovo criterio di conteggio del canone di concessione che le tv nazionali devono pagare allo Stato. Il parlamento, ha detto Letta ''ha statalizzato una rete'' e ''ha trasferito le risorse da una azienda all'altra per decreto'', ''cose che non esistono neanche in Bulgaria''.

Di fronte alle obiezioni rivolte nel corso del dibattito, Guglielmi ha detto: ''qualcuno puo' negare che l'attuale sistema e' un monopolio a due teste, una gestita dai partiti, l'altra che sull'aiuto dei partiti vive? che questo monopolio trasmette una offerta monoculturale, tant'e' vero che gli stessi personaggi passano da una rete all'altra?'' E ancora: ''nessuno puo' negare che questo sistema non produce ma distribuisce, che sei reti nazionali sono una anomalia, che Rai e Fininvest raccolgono tutte le risorse disponibili comportando la sofferenza della pay tv, delle tv locali, delle tv regionali, che l'attuale sviluppo televisivo ha distrutto il cinema italiano''. Infine, ha sottolineato Guglielmi, ''noi proponiamo un sistema misto dove Stato e privati hanno ruoli propri''.

(Rgg/gs/adnkronos)