DC: BIANCO- CHIAREZZA O MI DIMETTO
DC: BIANCO- CHIAREZZA O MI DIMETTO

ROMA, 5 APR. - (ADNKRONOS) - ''L'INIZIATIVA DELL'ESPOSTO-DENUNCIA PRESENTATO DAI GRUPPI PARLAMENTARI ERA STATA CONCORDATA E CONCERTATA CON LA SEGRETERIA. E' OVVIO. NON CI SAREMMO MAI SOGNATI, DE ROSA ED IO, DI FARE DIVERSAMENTE. SONO LIETO CHE CASTAGNETTI OGGI ABBIA SMENTITO LE SUE DICHIARAZIONI E RIMESSO LE COSE A POSTO, ALTRIMENTI ERO PRONTO A TIRARE LE CONSEGUENZE DEL CASO E DIMETTERMI DA PRESIDENTE DEL GRUPPO''. GERARDO BIANCO E' MOLTO SECCATO DELLA LINEA DI SCARSA CHIAREZZA, ALMENO APPARENTE, SEGUITA DALLA SEGRETERIA SULL'ARGOMENTO, TALMENTE SECCATO DA ESSERE PRONTO A TRARNE LE ESTREME CONSEGUENZE LASCIANDO IL SUO INCARICO DI CAPOGRUPPO.

''MARTINAZZOLI AVREBBE POTUTO FIRMARE LUI STESSO QUEL TESTO, ELABORATO SU INIZIATIVA DI ALCUNI AMICI TRA I QUALI D'ONOFRIO E GIOVANARDI, MA POI ABBIAMO PREFERITO FARLO NOI DEI GRUPPI'' RICOSTRUISCE BIANCO.

ALTRETTANTO IRRITATO IL PRESIDENTE DEI DEPUTATI DC CONTRO I ''NUOVI GIACOBINI CHE CREDONO DI DOVER PORTARE DI NUOVO IL PAPA DA AVIGNONE A ROMA E NON SI RENDONO CONTO CHE IL PAPA E' GIA' A ROMA'' OSSERVA. E PER IL CONGRESSO COSTITUENTE IPOTIZZATO DALLO STESSO MARTINAZZOLI DURANTE IL CN DEL 23 MARZO SCORSO E RILANCIATO CON FORZA DA ROSY BINDI E I 100 DC AUTOCONVOCATI IERI A MODENA, BIANCO RITIENE CHE ''E' FUORI DISCUSSIONE CHE SI DEBBA FARE, MA NON CERTO SULLA LINEA DELLA BINDI''. ''IL CONGRESSO COSTITUENTE - SPIEGA INFATTI IL CAPOGRUPPO DC DI MONTECITORIO - DEVE INDICARE NUOVE REGOLE, NUOVI MODI DI SELEZIONE DELLA CLASSE DIRIGENTE, MA NON PER TRASFORMARE LA DC IN UN 'CLUB' DI CATTOLICI DI SINISTRA'''.

(POL/BB/ADNKRONOS)