DROGA: SUL REFERENDUM (2) - GLI OBIETTIVI FUTURI
DROGA: SUL REFERENDUM (2) - GLI OBIETTIVI FUTURI

(ADNKRONOS)- IL COORDINAMENTO NAZIONALE COMUNITA' DI ACCOGLIENZA HA ANCHE PRESENTATO UN PROGRAMMA DI INTERVENTI PER IL DOPO REFERENDUM, CHIEDENDO AL GOVERNO IL ''POTENZIAMENTO, QUALITATIVO E QUANTITATIVO, DEI SERVIZI PUBBLICI E PRIVATI OPERANTI NEL SETTORE''. SECONDO DON CIOTTI, NEI DUE ANNI DELLA LEGGE JERVOLINO-VASSALLI I SERVIZI PUBBLICI SONO PASSATI DA 517 A 521, CON UN AUMENTO ''INSUFFICIENTE''.

L'IMPEGNO NELLA LOTTA CONTRO L'AIDS, IL RILANCIO DELLE POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI E UN MAGGIORE IMPEGNO DEL GOVERNO A LIVELLO INTERNAZIONALE NELLA LOTTA AL TRAFFICO DI DROGA COMPLETANO, INSIEME AD UNA POLITICA DI MAGGIOR INTERVENTO NELLE STRADE, GLI OBIETTIVI INDIVIDUATI DAL CNCA PER INTERVENIRE A TUTTO CAMPO SUL FRONTE DELLA LOTTA ALLE TOSSICODIPENDENZE.

(NSP/LR/ADNKRONOS)