SCALA: CGIL AUSPICA TEMPI BREVI PER 'CASO FONTANA'
SCALA: CGIL AUSPICA TEMPI BREVI PER 'CASO FONTANA'

MILANO, 5 APR. (ADNKRONOS)- CONTINUANO LE PRESE DI POSIZIONE SUL 'CASO FONTANA', OVVERO SULL'INVALIDAZIONE DELLA NOMINA DI CARLO FONTANA A SOVRAINTENDENTE DEL TAETRO ALLA SCALA, DA PARTE DEL TAR DEL LAZIO. LA CAMERA DEL LAVORO DI MILANO, INSIEME AL SINDACATO FILIS CGIL, AFFERMA IN UNA NOTA CHE ''L'ATTUALE GESTIONE DEL TEATRO E' IMPRONTATA A CRITERI DI TRASPARENZA E CORRETTEZZA'' E AUSPICA CHE ''LA VERIFICA SULLA CORRETTEZZA BUROCRATICA DELLA NOMINA SIA RAPIDAMENTE EFFETTUATA''.

''COINVOLGERE UN'ISTITUZIONE PRESTIGIOSA DELLA CITTA' DI MILANO QUALE IL TEATRO ALLA SCALA IN UN GIOCO DI DESTABILIZZAZIONE E DI DISCREDITO -PROSEGUE LA NOTA- NON PUO' ESSERE L'OBIETTIVO DI NESSUNA ORGANIZZAZIONE SINDACALE CHE VOGLIA DAVVERO DIFENDERE I LAVORATORI DELLA SCALA E IL GRANDE PATRIMONIO DI PROFESSIONALITA' -CONCLUDE LA CAMERA DEL LAVORO- DA ESSI RAPPRESENTATO''.

(RED/LR/ADNKRONOS)