BUSH: LAUREA HONORIS CAUSA IN KUWAIT
BUSH: LAUREA HONORIS CAUSA IN KUWAIT

Kuwait City, 15 apr. (adnkronos/dpa) - ''E' una gioia essere qui. Durante la crisi ci siamo tutti sentiti kuwaitiani''. Interrotto a piu' riprese dagli applausi scroscianti dei parlamentari di al-Kuwait, l'ex presidente americano George Bush, che oggi e' stato insignito di una laurea honoris causa in filosofia all'universita' dell'emirato ed ha raccolto applausi dalla popolazione durante i suoi spostamenti nella capitale dell'emirato, ha rivolto un discorso, definito ''commovente'' dalla stampa locale, all'assemblea kuwaitiana: ''Sono molto orgoglioso di essere in un Kuwait libero ed indipendente, di salutare voi ed i membri di questa grande assemblea cosi' come tutto il popolo kuwaitiano''.

Affiancato dalla moglie Barbara e due figli, nonche' dagli ''ex'' dell'amministrazione di washington James baker, Nicholas Brady, John Sununu e Thomas Kelly, Bush, che indossava un abito scuro sul quale risaltava una spilla con la scritta ''Kuwait Pow (prigioniero di guerra kuwaitiano)'', e' stato accompagnato nella sede del parlamento, presieduto da Ahmed al-Saadoun, dal principe ereditario e primo ministro Saad Abdullah al-Sabah.

''Presidente, Lei e' stato il leader che ha ispirato il mondo intero durante la crisi del Golfo. La sua fermezza sull'invasione del due agosto 1990 e' stata la torcia che ha disperso il buio e la disperazione dall'anima del popolo kuwaitiano, Lei e' stato il primo ad aiutarci e salvarci'' ha dichiarato Saadun accogliendo l'ospite americano. Dal canto suo Bush, il cui viaggio verso l'emirato degli al-Sabah era cominciato due giorni fa con un atterraggio d'emergenza, ha omaggiato l'emiro dichiarando: ''l'immagine del vostro emiro, di fronte all'assemblea generale dell'Onu, non sara' mai dimenticata come simbolo di resistenza all'aggressione''.

(lar/gs/adnkronos)