M.O.: PER LA SIRIA RABIN GIOCA CON LE PAROLE
M.O.: PER LA SIRIA RABIN GIOCA CON LE PAROLE

Damasco, 15 apr. (adnkronos/dpa) - La Siria non si fida di Yitzhak Rabin. ''Tishrin'', il principale quotidiano del paese, voce del governo, ha accusato il premier israeliano di ''giocare con le parole'' e ''distorcere i fatti''. Rabin, dice il giornale, in realta' non ha offerto niente di nuovo. Ieri, durante i suoi colloqui in Egitto con Hosni Mubarak, ha ripetuto che i confini dello stato ebraico non torneranno ad essere come prima della guerra del 1967 e che il ritiro dalle alture del Golan dipendera' dalle ''offerte'' di pace di Damasco. ''Dov'e' la svolta?'', si chiede ''Tishrin''. ''Le risoluzioni 242 e 338, o si accettano o non si accettano'', prosegue. E sottolinea: ''La pace non puo' scaturire da un fraintendimento delle risoluzioni internazionali''. Il quotidiano fa quindi appello alle Nazioni Unite affinche' intervengano direttamente a salvare i negoziati e a restituire loro quella credibilita', che stanno rischiando di perdere.

(iac/PE/ADNKRONOS)