SOMALIA: IBIS, 94 CONFLITTI A FUOCO IN QUATTRO MESI
SOMALIA: IBIS, 94 CONFLITTI A FUOCO IN QUATTRO MESI

Mogadiscio, 15 apr. (Adnkronos) - In questi primi quattro mesi di attivita' in Somalia, i militari italiani del contingente Ibis sono stati impegnati in 94 conflitti a fuoco con le bande di 'irregolari' somali che, soprattutto nelle prime settimane, hanno cercato di opporsi alla forza multinazionale partecipante a 'Restore Hope'. Scaramucce, avvertimenti e in qualche caso veri e propri scontri armati che hanno movimentato qualche attimo delle oltre 11mila ore di pattugliamento effettuate dai nostri soldati tra Mogadiscio e Bulo Burti.

Nelle 700 operazioni di scorta ai convogli umanitari assicurate dai militari italiani sono state trasportate a destinazione 15 mila 500 tonnellate di viveri e di generi di prima necessita'. I 185 rastrellamenti compiuti per disarmare le varie fazioni che si fronteggiano nella zona di controllo italiana hanno permesso il recupero di 2 mila 525 armi leggere, 197 armi pesanti, 1.784 bombe a mano, 2 mila esplosivi (tra cui un chilogrammo di Tnt), 3 mila 970 proietti di artiglieria, 897 colpi controcarro, 273 mine e 410 quintali di cartucce. I mezzi del contingente Ibis hanno percorso piu' di un milione e 300 mila chilometri, circa 1.500 le ore di volo degli aerei e degli elicotteri dello schieramento italiano.

In campo sanitario, il personale medico di Ibis ha effettuato 28 mila visite in favore della popolazione somala. I ricoveri sono stati 349, 185 gli interventi chirurgici. In 1.255 casi sono state riscontrate affezioni malariche, 310 le diagnosi di tubercolosi. Notevole, con circa 3 mila 600 interventi, l'attivita' nel settore veterinario.

(Mac/gs/adnkronos)