PRIVATIZZAZIONI: AI FRANCESI PIACE... - (RIF. 159)
PRIVATIZZAZIONI: AI FRANCESI PIACE... - (RIF. 159)

Roma, 19 apr. (adnkronos)- Petrolio, chimica, telecomunicazioni. Sono questi i principali settori cui puntano le armate di francia che da oltr'alpe guardano alle privatizzazioni in Italia. non mancano le banche, le assicurazioni e, fors'anche, tra la sorpresa generale, un'industria che pubblica non e': quella dell'auto.

L'alleanza Renault-Fiat, di cui si e' fatto un gran parlare ma e' sempre smentita, potrebbe infatti coronare la grande offensiva che i 'cugini' stanno preparando per assicurarsi grosse fetta della torta delle privatizzazioni. A dire il vero, i francesi hanno gia' numerose teste di ponte nel sistema industriale italiano: la BSN e' saldamente presente nell'agroalimentare e la Alcatel-Alsthom, dopo l'acquisto dalla Fiat della Telettra, nelle telecomunicazioni.

e Potrebbe esser proprio Alcatel l'unita' d'assalto del nuovo sbarco. l'approdo, ovviamente, e' italtel, la manifatturiera della stet. un altro settore verso il quale i francesi manifestano molto interesse sono le turbine a gas: nel mirino c'e' la societa' nuovo pignone dell'eni.

ma nuovo pignone non e' l'unica societa' dell'eni sotto l'occhio dei francesi. all'Elf-Aquitaine, in via di privatizzazione, non dispiacerebbero le attivita' petrolifere dell'ente di Piazzale mattei, mentre la Rhone-Poulenc sarebbe interessata ad alcuni business del settore chimico. poi ci sono le banche: giganti come Banque nationale de Paris, Societe' Generale e credit lyonnais stanno scaldando i muscoli mentre anche le grandi compagnie d'assicurazione come Uap e Agf sono sul chi vive: attendono la privatizzazione dell'Ina.

(maz/gs/adnkronos)