PRIVATIZZAZIONI: ROTHSCHILD - MOLTI I CANDIDATI EUROPEI
PRIVATIZZAZIONI: ROTHSCHILD - MOLTI I CANDIDATI EUROPEI

Roma, 19 apr. (adnkronos)- Per gli europei le imprese pubbliche italiane in vendita ''sono niente male, e l'interesse dei francesi non manca''. Parola di barone e di banchiere: David Rothschild spiega all'Adnkronos come un grande gruppo bancario d'oltre alpe guarda alle privatizzazioni Italiane. ''Penso che a livello europeo ci sia un numero di candidati niente male interessati all'acquisto delle vostre imprese pubbliche. Non sono affatto pessimista, l'importante e' che le imprese siano sane, di buona qualita' e vendute a prezzi ragionevoli''.

Rothschild comunque suggerisce di agire con prudenza nella vendita di alcuni settori ''sensibili'' o di pubblica utilita'. ''Deve essere innanzitutto chiaro - dice il banchiere - che una buona privatizzazione e' soltanto quella in cui lo stato rinuncia alla propria posizione dominante. La privatizzazione deve essere completa.

''Tuttavia - aggiunge - ci sono dei casi particolari, in settori sensibili come la difesa e le telecomunicazioni, in cui e' bene che lo stato mantenga un ruolo di indirizzo da esercitare magari attraverso le golden share. La regola generale deve pero' essere -sottolinea- l'uscita dello stato da tutti i settori ad economia concorrenziale. Sono comunque certo che gli italiani stanno trovando la strada giusta, sono un popolo capace ed immaginativo''.

(maz/gs/adnkronos)