DIMISSIONI VIGEVANI: IL SEGRETARIO SPIEGA IL SUO GESTO
DIMISSIONI VIGEVANI: IL SEGRETARIO SPIEGA IL SUO GESTO

Roma, 22 apr. (Adnkronos) - No, non e' uno scatto di nervi ad aver fatto dimettere il segretario generale della Fiom. Fausto Vigevani, in una conferenza stampa, svela i retroscena di un gesto che ha tenuto in scacco per un'intera giornata il comtitato centrale che, riunitosi per discutere di costo del lavoro e unita' sindacale, si e' trovato a dover fronteggiare l'abbandono del segretario generale.

''Se qualcuno pensa che sia stato uno scatto di nervi - ha detto alla conferenza stampa - se lo tolga dalla testa. Ho la lucidita' per capire cosa si dice e si pensa''. E l'articolo di mauruzio Zipponi, segretario della Fiom di Brescia, suona come un attacco chiaro e preciso. '' Ci sono questioni di linea politica? disaccordo sulle vertenze? bene - dice - andiamoli a vedere, ma non trasformiamo il dissenso in insulti, mettiamo le questioni sul tappeto e valutiamole''.

Una questione di metodo insomma, che il segretario non vuole lasciare cadere in secondo piano. Vigevani non ritira le dimisioni quindi, ma invita maggioranza e minoranza, a chiarire, prima del prossimo comitaTo centrale, tutte le questioni che affliggono il sindacato. ''ognuno tiri fuori le carte - spiega - analizziamo seriamente quello che non va nell'organizzazione, ma non nascondiamoci piu' dietro lotte intestine che sono tra l'altro fuori dal tempo''. (SEGUE)

(cre/BB/ADNKRONOS)