SINDACATO: VOGLIA DI REFERENDUM - IL CASO DELLA CISL MILANESE
SINDACATO: VOGLIA DI REFERENDUM - IL CASO DELLA CISL MILANESE

Milano, 22 Apr. (Adnkronos) - C'e' una voglia crescente di democrazia diretta tra gli iscritti ai sindacati italiani. Una voglia confermata dagli esiti della ricerca che la Cisl milanese ha condotto fra i suoi tesserati, in preparazione del proprio congresso territoriale in programma a Milano dal 28 al 30 aprile. L'82,6 p.c. degli iscritti, contro il 67,8 p.c. di un'analoga indagine condotta nell''87, giudica infatti positivamente il ricorso al referendum per la ratifica degli accordi aziendali. Quote analogamente in crescita per il referendum su accordi di categoria, scioperi, problemi di carattere nazionale in generale.

Nell'individuare il ruolo del sindacato, gli iscritti milanesi della Cisl, in maggioranza assoluta, mettono al primo posto la difesa degli interessi di tutti i lavoratori e primo fra tutti il diritto all'occupazione; ritengono utile la presenza del sindacato nella gestione dei servizi sociali e indispensabile (87 p.c. dei consensi) l'unita' sindacale. Quanto alla conflittualita', nel comparto industriale, secondo le risposte degli intervistati, e' in crescita nettissima, aumentano i servizi e si dimezza nel pubblico impiego.

(Car/BB/ADNKRONOS)