CIAMPI: DE BENEDETTI - FINISCE LA ''DEMOCRAZIA DIMEZZATA''
CIAMPI: DE BENEDETTI - FINISCE LA ''DEMOCRAZIA DIMEZZATA''

MILANO, 27 APR. (ADNKRONOS) - L'INCARICO CONFERITO A CARLO AZEGLIO CIAMPI ''SEGNA LA FINE DI UN REGIME DI 'DEMOCRAZIA DIMEZZATA' SEPOLTA DALL'ESITO REFERENDARIO E SCHIUDE LA VIA AD UN PERIODO STORICO DI DEMOCRAZIA AUTENTICA. IN QUESTO SENSO, IL GOVERNO AVRA' IL COMPITO ESSENZIALE, DI ESSERE LEVATRICE DEL NUOVO SISTEMA ELETTORALE E DELLA NUOVA CLASSE POLITICA''. AD AFFERMARLO E' CARLO DE BENEDETTI, CHE HA COMMENTATO LA NOMINA DI CIAMPI A MARGINE DELL'ASSEMBLEA SOGEFI IN CORSO OGGI POMERIGGIO A MANTOVA.

DE BENEDETTI DEFINISCE CIAMPI ''PERSONALITA' INDISCUTIBILMENTE AL DI SOPRA DELLE PARTI'' E SOSTIENE CHE IL SUO INCARICO ''CONCLUDE IL QUARANTENNALE CICLO DELLA 'ECONOMIA MISTA' A SUA VOLTA CANCELLATA DAL VOTO DEL 90 PER CENTO DEGLI ELETTORI E PREPARA LA STRADA PER UNA RADICALE TRASFORMAZIONE DELL'ECONOMIA DEL PAESE BASATA ESCLUSIVAMENTE SUL MERCATO E SULLA CONCORRENZA''.

''IN QUESTA DUPLICE DIREZIONE, DEMOCRAZIA POLITICA E DEMOCRAZIA ECONOMICA COSTITUEREBBERO FINALMENTE LE BASI DEL RISCATTO E DEL RINNOVAMENTO COMPLESSIVO DEL PAESE'', PROSEGUE DE BENEDETTI, SECONDO IL QUALE ''LA FIGURA DI CIAMPI COSTITUISCE LA GARANZIA PIU' ALTA DELLA TENUTA FINANZIARIA DEL SISTEMA ITALIANO, INDISPENSABILE NELLA FASE DI DIFFICILE E DELICATA TRANSIZIONE CHE OGGI SI E' APERTA''.

(MIL/LR/ADNKRONOS)