PATRIMONIO PARLAMENTARI: BIONDI PER COMMISSIONE ETICA
PATRIMONIO PARLAMENTARI: BIONDI PER COMMISSIONE ETICA

Roma, 6 Mag. (Adnkronos) - Una riunione di parlamentari che avevano aderito all'invito lanciato da Alfredo Biondi per sottoporre a controllo i dati patrimoniali propri e dei familiari si e' svolta stamane ma dopo l'avvio del dibattito si e' deciso di aggiornarsi alla prossima settimana. I parlamentari presenti hanno convenuto che sono diventate ancora piu' pressanti le ragioni perche' sia fatta la massima chiarezza sui patrimoni dei parlamentari e dei loro familiari.

Le norme sull'anagrafe patrimoniale hanno rivelato -sottolinea Biondi- la loro insufficienza: la stampa chiede molto di piu': si pensa quindi di costituire una ''commissione etica''. Si tratta di dare a chiunque lo chieda di far esaminare i patrimoni e i redditi e di motivare anche gli acquisti e i beni posseduti. Bisognera' che i chiamati a giustificare forniscano le maggiori delucidazioni, per togliere qualsiasi sospetto. E' stata pure presentata una soluzione radicale: una revisione costituzionale che preveda la possibilita' dell'ineleggibilita' o della decadenza da parlamentare per mancanza di requisiti etici.

(gug/gs/adnkronos)