CASO ANDREOTTI: IL CONSULENTE USA VUOLE INCONTRARE I PENTITI
CASO ANDREOTTI: IL CONSULENTE USA VUOLE INCONTRARE I PENTITI

Roma, 8 mag. -(adnkronos)- ''Il primo obiettivo e' ottenere l'accesso ai due testimoni Buscetta e Mannoia. Vogliamo capire esattamente quali sono le loro accuse. Vogliamo sapere se le loro condizioni sono cambiate, se i loro stipendi sono stati aumentati''. Abrham Sofaer, 'consulente' statunitense per la difesa di Giulio Andreotti spiega a 'Panorama' la propria strategia.

Sofaer si dice intenzionato ad inoltrare 'subito' la richiesta alle autorita' americane per richiedere l'interrogatorio. ''Se diranno di no- afferma- il senato italiano e la pubblica opinione devono saperlo. Faro' presente che questo non e' un caso penale: negli Usa il reato di associazione mafiosa non esiste''. Il legale si astiene dal merito sulla possibilita' di un complotto internazionale ai danni di Andreotti. ''Se c'e' -dice pero'- saro' lieto di rivelarlo. Negli Usa la vicenda non e' stata spiegata chiaramente e per quessto scrivero' anche a qualche giornale per mettere le cose in chiaro. Sono sicuro che a quel punto gli amici altolocati di Andreotti in America usciranno allo scoperto in suo favore''.

''Ci sono tante cose da chiarire -conclude Sofaer- e ad esempio, ho sentito dire che i magistrati di Palermo sono comunisti''.

(red/pan/adnkronos)