DC: DE MITA JR. PRONTO A LASCIARE
DC: DE MITA JR. PRONTO A LASCIARE

Roma, 8 mag. -(adnkronos)- L'ex sindaco di Nusco Giuseppe De Mita, nipote dell'ex segretario Dc Ciriaco e di suo fratello Michele, oggi agli arresti domiciliari, in una intervista a ''Panorama'' si dice pronto a lasciare lo scudo crociato, invitando a fare pulizia dentro il partito.

''Ricordo a tutti -dice tra l'altro- che sono stato sospeso dal partito per aver denunciato certi intrallazzi, mentre inquisiti e arrestati sono ancora al loro posto. Mi sento le carte in regola per dire: questi signori devono andare a casa: tutti coloro che hanno utilizzato il partito per fare soldi, anche in Irpinia''.

De Mita junior si dice convinto che ''sia chiuso il ciclo storico della Dc come partito di potere e di clientele'', senza escludere responsabilita' dirette o indirette dello stesso suo zio. Dice di essere ''piu' radicale di Rosi Bindi''. E proprio alla 'Giovanna d'arco' della Dc ed al segretario Martinazzoli intende lanciare ''un appello: oltre che riunirsi al nord, vengano un po' anche qui... se vogliono davvero cambiare la Dc e' dal sud che devono partire''. ''Se Martinazzoli non lo capisce -conclude- e non da una sterzata in tempi brevissimi, cosa devo dire? Hanno fatto bene Segni ed Orlando ad andarsene''.

(pol/pan/adnkronos)