CGIL: L'USCITA DI BERTINOTTI DAL PDS - IL DOCUMENTO (3)
CGIL: L'USCITA DI BERTINOTTI DAL PDS - IL DOCUMENTO (3)

(Adnkronos) - Spiegate le ragioni della loro delusione, Bertinotti e compagni ribadiscono la necessita' di doversi separare da quell'''esito'' per contribuire invece ad ''indicare il campo dell'opposizione di sinistra come quello in cui si puo' e si deve lavorare per la sua rinascita''.

Insieme, la necessita' di continuare a sviluppare l'impegno nella costruzione di ''esperienze unitarie di lotta'' -esplicito il richiamo al movimento dei consigli autoconvocati- come nella battaglia politica dove ''gia' si dispiega un impegno unitario a sinistra'', ad esempio le elezioni di MIlano.

I firmatari del documento puntano alla rinascita di una sinistra alternativa che, precisano, ''ha bisogno di molte cose'' ed in primo luogo dei ''nessi tra il conflitto sociale, la politica e nuove forme di democrazia''. Con la scelta di un'opposizione di sinistra i dirigenti della Cgil intendono proporre ''a tutte le forze della sinistra di opposizione una ricerca comune ed unitaria per concorrere alla ripresa ed al rilancio di una sinistra di opposizione, di alternativa ed anticapitalista''.

''Porteremo questa nostra valutazione e questo nostro orientamento -conclude il documento- alla prossima riunione dell'area dei comunisti democratici per confrontare, con le compagne ed i compagni con cui abbiamo compiuto la nostra piu' recente esperienza politica, la proposta che avanziamo''.

(Vap/as/adnkronos)