ALZHEIMER: SU ''NATURE'' SCOPERTA DEL CNR
ALZHEIMER: SU ''NATURE'' SCOPERTA DEL CNR

ROMA, 10 MAG. (ADNKRONOS)- E' STATO PUBBLICATO SULLA RIVISTA ''NATURE GENETICS'' DEL MESE DI MAGGIO IL RISULTATO DI UNO STUDIO ESEGUITO DA UN GRUPPO DELL'UNIVERSITA' DI BENEDETTA NACMIAS CHE HA PERMESSO DI IDENTIFICARE UN GENE ALTERATO IN FAMIGLIE ITALIANE AFFETTE DA MALATTIA DI ALZHEIMER LA PIU' FREQUENTE FORMA DI DEMENZA CHE COLPISCE CIRCA 500.000 ITALIANI. IN QUESTI ULTIMI MESI SONO STATE TROVATE ANCHE FAMIGLIE GIAPPONESI, AMERICANE, INGLESI E SVEDESI CON ALTERAZIONI DI QUESTO GENE: CIO' SUGGERISCE CHE TALE SCOPERTA PROBABILMENTE NON E' L'ESPRESSIONE DI UNA ''SPECIALE'' FORMA DELLA MALATTIA ISOLATA MA E' RIFERIBILE AD UNA PARTE DI PAZIENTI CON MALATTIA DI ALZHEIMER INDIPENDENTEMENTE DALLA ORIGINE ETNICA. QUESTA SCOPERTA E' STATA RESA POSSIBILE DALLA DISPONIBILITA' DI LINEE CELLULARI OTTENUTE DAI MALATI E DAI LORO FAMIGLIARI RACCOLTE E CONSERVATE DALLA BANCA DI LINEE CELLULARI DEL CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE DI CUI E' RESPONSABILE IL PROF. SORBI. LA BANCA DI LINEE CELLULARI E' UNA UNITA' OPERATIVA DEL PROGETTO FINALIZZATO ''INVECCHIAMENTO'' DIRETTO DAL PROF. LUIGI AMADUCCI, PROGETTO INTERAMENTE DEDICATO ALLO STUDIO DELL'INVECCHIAMENTO DELLA POPOLAZIONE ITALIANA E DELLE PATOLOGIE AD ESSO CORRELATE. (SEGUE)

(COM/BB/ADNKRONOS)