ANTIMAFIA: LE COSCHE MAISANO E ARENA (RIF N. 84)
ANTIMAFIA: LE COSCHE MAISANO E ARENA (RIF N. 84)

Catanzaro, 13 mag. -(adnkronos)- L'operazione ''Delta'' ha portato all'arresto di numerosi componenti delle due cosche del crotonese, capeggiate dai Maisano e dagli Arena. Si tratta di boss, gregari e fiancheggiatori dei due clan, prima alleati ed ora in guerra tra di loro. Le cosche dei Maisano e degli Arena si sono prepotentemente affermate nella zona all'inizio degli anni '90, quando comincia a farsi piu' concreto il progetto di costruzione della Base Nato ad Isola Capo Rizzuto.

Sono proprio gli appalti ''americani'' a portare alla scissione dei due gruppi. Comincia cosi' una guerra senza esclusione di colpi: 20 i morti. Oltre agli appalti, gli interessi delle due cosche crotonesi sono rivolti al traffico di droga, armi, denaro contraffatto ed auto rubate.

Le indagini dei Carabinieri hanno rivelato che Nicola Arena, a capo dell'omonima cosca, era in contatto diretto con Pietro Vernengo e Nitto Santapaola, boss della mafia siciliana. A Luigi Maesano, 29 anni, esponente principale dell'altro clan della zona, faceva invece capo un'associazione mafiosa armata finalizzata al traffico di stupefacenti tra la Calabria e alcune regioni del nord Italia, in particolare Emilia Romagna e Lombardia.

(nsp/pan/adnkronos)