BICAMERALE: PALADIN SMENTISCE LE CRITICHE
BICAMERALE: PALADIN SMENTISCE LE CRITICHE

Roma, 18 mag. (Adnkronos) - Non mi sono mai espresso in questi termini neppure da privato cittadino e come costituzionalista, e, a piu' forte ragione mi riguardo dal farlo come componente dell'attuale governo. Il ministro per le politiche Cee livio paladin smentisce oggi, in una lettera inviata ad alcuni direttori di giornali, le dure critiche attribuitegli ieri al lavoro della commissione bicamerale per le riforme elettorali.

Paladin dice di non aver ''nel modo piu' assoluto'' mai pronunciato ''gli sprezzanti giudizi che, secondo una agenzia stampa, avrei espresso nei riguardi della bicamerale''. Il ministro, conferma invece, di ritenere problematica una integrale riforma della parte seconda della costituzione nel corso della presente legislatura'' senza pero' che cio' ''escluda la possibilita' e l'opportunita' di revisioni costituzionali piu' specifiche''. ''E' evidente -conclude la lettera di paladin- che non ho mai avuto l'assurda pretesa di fissare un termine al governo Ciampi e, meno che meno, alle camere del parlamento. Quale giurista non posso, fra l'altro ignorare che ogni inziativa in questo campo e' costituzionalmente riservata al Presidente della repubblica''.

(red/gs/adnkronos)