ELEZIONI MILANO: VANONI- DONNE PIU' IMPEGNATE NELLE ISTITUZIONI
ELEZIONI MILANO: VANONI- DONNE PIU' IMPEGNATE NELLE ISTITUZIONI

MILANO, 18 MAG. (ADNKRONOS) - ''LE DONNE DEVONO ESSERE IMPEGNATE NELLA GESTIONE DELLA CITTA', TUTTI BRONTOLANO MA POI NESSUNO E' DISPOSTO AD IMPEGNARSI. LE DONNE SONO PIU' CONCRETE, DEVONO GOVERNARE LA CITTA'''. CON QUESTE PAROLE ORNELLA VANONI, CAPOLISTA DELLE ''DONNE PER MILANO'', CHE APPOGGIANO LA CANDIDATURA A SINDACO DI PIERO BASSETTI, HA RIBADITO LA NECESSITA' DI UN MAGGIOR IMPEGNO DELLE DONNE NELLA GESTIONE DELLA CITTA'.

LA VANONI HA POI ANNUNCIATO CHE L'IMPEGNO POLITICO DELLE ''DONNE PER MILANO'' NON FINIRA' CON LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE MA PROSEGUIRA' ANCHE PER LE PROSSIME CONSULTAZIONI POLITICHE. HANNO SOTTOSCRITTO IL PROGRAMMA DELLA CANTANTE ANCHE RITA LEVI MONTALCINI, GIORGIO ARMANI, OTTAVIO MISSONI, ADRIANO CELENTANO E LUCIANO PAVAROTTI.

LE TRE EMERGENZE SECONDO LE ''DONNE PER MILANO'' SONO: ''RIORGANIZZARE LA MACCHINA DEL COMUNE, CHE DEVE ESSERE UN SERVIZIO PER I CITTADINI E NON VICEVERSA''; ''LA CITTA' DEVE ESSERE PIU' SICURA, PIU' UMANA''; C'E' POI ''UN'ESIGENZA MOLTO SENTITA DALLE DONNE ED E' QUELLA CHE I NEGOZI ABBIAMO ORARI PIU' FLESSIBILI, PER FACILITARE LA VITA DI CHI LAVORA''. GRANDE ATTENZIONE LE ''DONNE'' LA RIVOLGONO ANCHE AL RAPPORTO TRA ANZIANI E GIOVANI. ''IO SONO PRIVILEGIATA -HA CONCLUSO LA VANONI- PERCHE' HO AMICI CHE VANNO DAI 18 AGLI 80 ANNI. UNA CITTA' VIVIBILE DEVE PENSARE SIA AI GIOVANI CHE AI VECCHI''.

(NSP/LR/ADNKRONOS)