PRC: DIVISA SUL CHE FARE, CONFLUIRE O RIFONDARSI?
PRC: DIVISA SUL CHE FARE, CONFLUIRE O RIFONDARSI?

Roma, 18 mag. (adnkronos) - Rifondazione e' davanti ad un bivio: avventurarsi lungo la via delle alleanze o diventare un punto di aggregazione per gli 'scontenti' che albergano tra i Verdi, nella Rete o nel Pds. Essere, in sostanza, un riferimento per la sinistra senza bussola. L'onda lunga dell'uscita di Pietro Ingrao dal Pds arriva fino a Rifondazione Comunista che, indirettamente, viene investita dalla frammentazione che moltiplica i pezzi della sinistra. Di questo discute la direzione del Prc, riunita da oltre quattro ore (ma la seduta andra' avanti fino a domani pomeriggio) al gruppo di Montecitorio. Una discussione ''serrata'', ammette il segretario Sergio Garavini, su ''questioni che riguardano la guida del Partito''. Ma cosa succede dentro Rifondazione? La leadership e' in discussione?

Garavini e' prudente, la direzione e' nel suo pieno svolgimento e mancano ancora interventi importanti come quello del presidente Armando Cossutta: ''Non c'e' dubbio che l'acutezza dei problemi impone una forte caratterizzazione del partito in senso unitario. Nei giorni scorsi ci sono state prese di posizione, dichiarazioni e interviste discusse e contestate da una parte e dall'altra tra i compagni''. Garavini, a Rifondazione, chiede ''forza'' perche' il partito ''deve potersi esprimere in una situazione completamente nuova com'e' qualla attuale''. Parla di ''punti di vista diversi'' emersi durante la direzione di cui verra' ''dato conto domani al termine della riunione''. (segue)

(RUF/PE/ADNKRONOS)