APPALTI: +87 P.C. IN EMILIA ROMAGNA
APPALTI: +87 P.C. IN EMILIA ROMAGNA

Bologna, 19 Mag. -(Adnkronos)- Non c'e' stato un ''effetto tangentopoli'' sugli appalti pubblici in Emilia Romagna. Infatti, nel 1992 sono stati emessi ben 975 bandi (289 in piu' rispetto al '91) per un valore complessivo di 1.496 mld (+87 p.c.). In aumento anche le aggiudicazioni: 787 (+78 p.c.). Nella classifica per province, Bologna e' in testa con 515 mld appaltati in quella dei lavori affidati con 160 mld. Per quanto riguarda l'importo degli appalti aggiudicati, la tendenza si conferma anche nei primi tre mesi del '93.

Lo afferma il terzo rapporto sulle opere pubbliche in Emilia Romagna nel '92, presentato oggi dalla regione e dal 'Quasco' (centro servizi per la qualificazione e lo sviluppo del costruire), nell'ambito del progetto Sitop (sistema informativo telematico per le opere pubbliche).

Per il vice presidente della regione, Renato Cocchi: ''questo sistema, per il quale sono stati avviati rapporti con il ministero dei LL.PP. per un'applicazione a livello nazionale -e' significativo dell'attenzione che la regione riserva al tema dell'informazione e trasparenza degli appalti''.

L'Emilia Romagna e' la prima regione in italia ad aver realizzato nel '90 un sistema informativo in tempo reale sugli appalti. (Segue)

(Red/Pan/adnkronos)