PARTECIPAZIONI DI STATO: IL NUOVO LOOK DELLE SPA
PARTECIPAZIONI DI STATO: IL NUOVO LOOK DELLE SPA

Roma 19 mag. -(adnkronos)- A solo quattro anni l'avevano dato per scomparso insieme alla sua linfa, le partecipazioni statali, e invece l'ex annuario delle pp.ss., trasformato in annuario delle partecipazioni di stato, e' pronto per una crescita tutta europea. presto nascera' il primo annuario europeo delle societa' controllate dallo stato a livello comunitario.

nel frattempo, all'insegna dei nuovi criteri di economicita' che sembrano ormai prevalere, il suo editore, antonello de gennaro, lancia una 'sfida' al neo presidente dell'iri, romano prodi. ''gli scrivero' -dice- chiedendogli ufficialmente l'affidamento della pubblicazione o, in alternativa, la cessione della pubblicazione dell'annuario iri. gli proporro' -aggiunge- di spendere il 50 per cento in meno''.

riveduto e corretto l'annuario delle partecipazioni di stato, presentato oggi alla stampa, testimonia le tendenze in atto nel nuovo mondo del pubblico trasformato in spa. si allargano gli orizzonti per comprendere oltre alle consuete, iri, eni ed efim, anche le privatizzande imi, enel, ina, la bnl, il mediocredito centrale, ma, segno dei nuovi tempi, l'entita' dei nomi e' simile: circa 9.000-10.000 dirigenti e consiglieri per molti enti in piu'.

nel nuovo mondo spariscono societa', vicepresidenti, pletorici consigli di amministrazioni, rappresentanti di ministeri e 'amici e parenti'. ''sopratutto quelli di uomini illustri -ricorda de gennaro- come il fratello di de lorenzo dalla mededil, il figlio di andreotti dalla lavezzari sud, il nipote di gava dall'ip dell'eni''. intanto i cda, ridimensionati, parlano di dirigenti interni: ''un nuovo modo di fare economia risparmiando i gettoni di presenza''. (segue)

(lil/pan/adnkronos)