P.I.: CASSESE - LA RIFORMA VA CORRETTA (2)
P.I.: CASSESE - LA RIFORMA VA CORRETTA (2)

(adnkronos) - Nuove cifre anche sullo spinoso problema del precariato. ''Nel '92 -ha insistito Cassese- erano oltre 122 mila e cio' pone innanzitutto un problema di efficienza''. Il ministro ha indicato anche il sistema col quale lo stato ''deve dotarsi delle persone giuste al posto giusto'' che e' quello del concorso pubblico, rispondendo cosi' a quanti -sindacati in testa- chiedono un esame riservato ai soli precari.

Su contrattazione e costo del lavoro Cassese ha richiamato l'accordo stipulato dal precedente governo con Cgil, Cisl e Uil affermando di avere 'l'intento' di ''dare la piu' ampia e completa attuazione'' all'intesa secondo il principio di ''attuare correggendo''. In particolare il ministro ha detto di aver sollecitato le varie amministrazioni a fornirgli i dati necessari a definire la rappresentativita' dei sindacati.

Per cio' che riguarda le retribuzioni Cassese calcola che sono cresciute dall'88 al'91 del 31,7% e percio' ''notevolmente piu' del previsto''. Questo fenomeno e', a parere del ministro, il risultato dell'''intersecazione tra provvedimenti legislativi e contrattazione''. E per questo, il titolare del dicastero, chiede coerenza: ''Il riconoscimento che il rapporto di lavoro e' privato -si domanda Cassese- non dovrebbe comportare il disconoscimento di un comparto che si chiama dipartimento pubblica amministazione?''

(vap/pan/adnkronos)