SIDERURGIA: MUCCI (UIL) - NON ABBASSARE LA GUARDIA
SIDERURGIA: MUCCI (UIL) - NON ABBASSARE LA GUARDIA

ROMA, 19 MAG. (ADNKRONOS)- E' NECESSARIO CHE IL GOVERNO ITALIANO IN SEDE CEE NON ABBASSI LA GUARDIA E SAPPIA FAR VALERE LE RAGIONI DELLA SIDERURGIA NAZIONALE.

ANTIMO MUCCI, SEGRETARIO CONFEDERALE DELLA UIL, INTERVENENDO AD UNA RIUNIONE DI QUADRI SINDACALI, RITIENE CHE LA CEE STIA CONSUMANDO L'ENNESIMA INGIUSTIZIA AI DANNI DEL NOSTRO PAESE, IN UN SETTORE CHE HA GIA' SOPPORTATO E, PURTROPPO CONTINUERA' A FARLO ANCHE PER IL FUTURO, RIDIMENSIONAMENTI DEI VOLUMI PRODUTTIVI ED OCCUPAZIONALI.

IL PIANO PRESENTATO DAL MANAGEMENT DI ILVA, CHE PRIVATIZZA MOLTE DELLE ATTIVITA' DEL SETTORE SIDERURGICO PUBBLICO, PER IL QUALE IL SEGRETARIO CONFEDERALE DELLA UIL, AUSPICA UNA DISCUSSIONE SPECIFICA DI DETTAGLIO, SI MUOVE ATTORNO A DUE COORDINATE: RISANAMENTO FINANZIARIO E OTTIMIZZAZIONE DELLE RISORSE, CHE, SE NON VENISSERO COMPIUTAMENTE REALIZZATE SI APRIREBBERO LE PORTE ALLO SFASCIO.

ALLORA, C'E' IL FONDATO SOSPETTO CHE, HA CONCLUSO ANTIMO MUCCI, DIETRO L'OSTINATA RESISTENZA DEGLI ORGANISMI COMUNITARI, CI SIA IL TENTATIVO DI SALVAGUARDARE GLI INTERESSI DI ALTRI PAESI EUROPEI PRODUTTORI SIDERURGICI E QUINDI DI FAR ACQUISIRE ULTERIORI QUOTE DEL MERCATO NAZIONALE A GRUPPI ESTERI, CONSIDERATO CHE GIA' OGGI IL NOSTRO PAESE E' IMPORTATORE NETTO DI LAMINATI.

(COM/BB/ADNKRONOS)