SINDACATO: TRENTIN PROVOCA I 'CONSIGLI UNITARI'
SINDACATO: TRENTIN PROVOCA I 'CONSIGLI UNITARI'

MIlano, 19 Mag. -(Adnkronos)- Critica all'eccessiva burocrazia del sindacato, tirata d'orecchie alla corrente 'Essere sindacato' e strigliatine anche per il ''movimento dei consigli'' che all'interno del 'Corriere della Sera' vede uno dei suoi nuclei piu' forti. Questi, in pillole, gli ingredienti del discorso che il segretario generale della Cgil, Bruno Trentin, ha tenuto questo pomeriggio all'assemblea dei lavoratori del quotidiano di Via Solferino a Milano.

Dal movimento dei consigli, che ha accusato di aver perso la sua natura unitaria, Trentin ha preso le distanze ribadendo tra l'altro che la ''proposta di legge della Cgil sulle rappresentanze sindacali unitarie non ha nulla da spartire con l'iniziativa referendaria la quale puo' scatenare una canea anti-sindacale''. Al consiglio di fabbrica del Corsera, Trentin ha quindi lanciato una proposta decisamente provocatoria: ''prendete in mano la bandiera delle rappresentanze sindacali unitarie -ha detto loro (ben sapendo che sono sempre stati piuttosto critici sulle Rsu)- e fatevi promotori di indire le elezioni per le nuove rappresentanze di fabbrica, pur in assenza del consenso aziendale''.

Da notare che proprio in seno all'assemblea era stato lamentato che in seguito all'uscita della Cisl la direzione ha giudicato di fatto decaduto il consiglio di fabbrica. Trentin non ha nascosto la ''portata dell'iniziativa'' quando ha precisato che, a quel punto, Cisl e Uil non potranno non partecipare alle votazioni, in presenza di un accordo interconfederale, e che, d'altra parte, anche la direzione non potra' non prendere atto dell'elezione, una volta fatta con la presenza dei tre sindacati, e riconoscerla. (Segue)

(Plu/Pan/adnkronos)