ALLEANZA DEMOCRATICA: PRI IN MARCIA DI AVVICINAMENTO - BOGI
ALLEANZA DEMOCRATICA: PRI IN MARCIA DI AVVICINAMENTO - BOGI

ROMA, 19 MAG. -(ADNKRONOS)- PROSEGUE LA MARCIA DI AVVICINAMENTO DEL PRI AL MOVIMENTO 'VERSO L'ALLEANZA DEMOCRATICA', CHE GIA' CONTA FRA I SUOI PROMOTORI AUTOREVOLI ESPONENTI DELL'EDERA QUALI GIOVANNI FERRARA E GIUSEPPE AYALA. DOPO LA DURA PRESA DI POSIZIONE IN DIFESA DI AYALA DA PARTE DELLA SEGRETERIA PER LE CRITICHE RICEVUTE DAL PRESIDENTE DEI DEPUTATI GUGLIELMO CASTAGNETTI, E' OGGI IL VICE SEGRETARIO REGGENTE DEL PRI GIORGIO BOGI A SPIEGARE A 'IL SOLE 24 ORE' I PUNTI DI CONTATTO FRA L'AZIONE DI 'AD' E LA STRATEGIA DELL'ATTUALE GRUPPO DIRIGENTE DELL'EDERA, DELLA QUALE DISCUTERA', FRA L'ALTRO, LA DIREZIONE NAZIONALE DEL PARTITO CHE SI RIUNIRA' VENERDI'.

''SE UNA VOLTA -SPIEGA BOGI- LE FORZE POLITICHE FACEVANO PREVALERE LA PROPRIA FORTE IDENTITA' RISPETTIVA, OGGI CON LE DIVERSE REGOLE SI DEVE TENDERE A PIATTAFORME PROGRAMMATICHE SU CUI AGGREGARE MAGGIORANZE DI GOVERNO. PER AGGREGARE QUESTA MAGGIORANZA NON DEBBONO PREVALERE LE ESASPERATE TUTELE DELLA PROPRIA IDENTITA' COME PUTROPPO SI PERSISTE A FARE IN MOLTE CASE POLITICHE. ED ANCHE NEL PRI, C'E' CHI HA MINORE CONSAPEVOLEZZA DI QUESTA TENDENZA ALLA RIFORMULAZIONE DELLE FORZE POLITICHE''.

SECONDO BOGI ''IL PRI, NUCLEO POLITICO DELLA CULTURA DEMOCRATICA CHE NON VUOL DIRE LIBERALE TOUT COURT E CHE E' DIVERSA DALL'IDEOLOGIA MARXISTA E SOCIALISTA, DEVE PIENAMENTE COLLOCARSI NEL TENTATIVO DI FAR COMPIERE INTERAMENTE SIA LA CRISI DEL POST COMUNISMO CHE QUELLA DELL'UNITA' POLITICA DEI CATTOLICI. ED E' A QUESTO -AFFERMA IL VICESEGRETARIO REGGENTE DEL PRI- CHE SERVE UN' AGGREGAZIONE DEMOCRATICA IMPERNIATA SU MARIO SEGNI, SU COLORO CHE GIA' GUARDANO A QUESTA AREA, SULLO STESSO PRI E SU COLORO CHE PROVENGONO DALLA CULTURA RIFORMISTA COME RUFFOLO, MA ANCHE COME AMATO''.

(POL/PE/ADNKRONOS)