CANDIDATURE ROSA: VERDI - CIRCOLARE MANCINO INVALIDA ELEZIONI
CANDIDATURE ROSA: VERDI - CIRCOLARE MANCINO INVALIDA ELEZIONI

ROMA, 19 MAG. -(ADNKRONOS)- I VERDI CHIEDONO CHE IL GOVERNO REVOCHI IMMEDIATAMENTE LA 'CIRCOLARE MANCINO' SULL'AMMISSIBILITA' ALLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE DI LISTE CHE NON CONTENGONO ALMENO IL 30 PER CENTO DI CANDIDATURE FEMMINILI, IN CONSEGUENZA DEL PRONUNCIAMENTO DI OGGI DEL TAR CALABRESE CHE HA CONFERMATO LA NON AMMISSIBILITA' ALLA COMPETIZIONE DEL 6 APRILE DELLE 50 LISTE DI 15 COMUNI DEL VIBONESE CHE NON RISPETTAVANO IL LIMITE MINIMO.

SECONDO ALFONSO PECORARO SCANIO, IL PRONUNCIAMENTO DEL GIUDICE AMMINISTRTIVO AVREBBE, INFATTI, CREATO UN 'PRECEDENTE GIURISPREDENZIALE' CHE CONSENTIREBBE ANCHE DI ANNULLARE LE ELEZIONI ''A VOTAZIONI GIA' AVVENUTA''. IL RAPPRESENTANTE VERDE IN COMMISSIONE GIUSTIZIA RILEVA ANCHE, IN UNA INTERROGAZIONE AL MINISTRO DELL'INTERNO, COME LA DECISIONE DEL TAR CALABRESE CENSURI ''LA GRAVE LEGGEREZZA'' COMMESSA DALLO STESSO MANCINO NELL'EMANARE LA CIRCOLARE. ED ANCHE PER QUESTO, VIENE CHIESTO UN PRONUNCIAMENTO DEL GOVERNO SULLA DECISONE DEL GIUDICE E SUL PROVVEDIMENTO DI MANCINO.

AL MINISTRO VIENE RIVOLTO L'INVITO AD ''EVITARE RISULTATI ELETTORALI POI ANNULLATI DA SENTENZE'' E FAR SI' CHE ''I COSTI AFFRONTATI PER ELEZIONI INVALIDE SIANO POI RISARCITI DA COLORO CHE SI SONO RESI RESPONSABILI DELLA GRAVE VIOLAZIONE DI LEGGE'' E NON DALLA COLLETTIVITA'. UN INVITO A MANCINO A FARSI ''GARANTE DELLA CORRETTA APPLICAZIONE DELLA LEGGE'' SULLE CANDIDATURE ROSA, DOPO LA DECISIONE DEL TAR CALBRESE, VIENE ANCHE DALLA RESPONSABILE FEMMINILE DEL PDS LIVIA TURCO.

(POL/PAN/ADNKRONOS)