DC: BODRATO SU IPOTESI REGIONALIZZAZIONE PARTITO
DC: BODRATO SU IPOTESI REGIONALIZZAZIONE PARTITO

ROMA, 19 MAG. (ADNKRONOS) - GUIDO BODRATO RISPONDE CON UN ARTICOLO CHE SARA' PUBBLICATO DOMANI SU ''IL POPOLO'' ALLE ARGOMENTAZIONI DI QUANTI, NELLA DC, SOSTENGONO LA NECESSITA' DI ''REGIONALIZZARE'' IL PARTITO.

''NON E' LA PRIMA VOLTA - SCRIVE BODRATO - CHE SE NE DISCUTE NELLA DC, ED IN ALTRE OCCASIONI QUESTA DISCUSSIONE SI E' COLLOCATA ALL'INTERNO DI ALTRA PROSPETTIVA, CIOE' NELLA LOGICA DI UNA QUESTIONE SETTENTRIONALE PARADOSSALMENTE DEFINITA IN POLEMICA CON LA MERIDIONALIZZAZIONE DELLA POLITICA''. PER BODRATO SI DISCUTE DI COSE ''TUTT'ALTRO CHE CHIARE'' E ''SI CORRE IL RISCHIO DI SOLLEVARE UN GRANDE CLAMORE ED ATTENZIONI TUTT'ALTRO CHE DISINTERESSATE'' ATTORNO AD UN ARGOMENTO ''CHE RESTA MISTERIOSO MA CHE PRODUCE DIVISIONI LACERANTI SENZA ALCUNA RAGIONE UTILE''.

''SE LA REPUBBLICA SARA' COSTITUZIONALMENTE ORDINATA, COME ANCHE LA DC VUOLE, SECONDO IL MODELLO DI UN REGIONALISMO FORTE E RACCORDATO TRA L'EUROPA, QUESTA RIFORMA ISTITUZIONALE AVRA', ANCHE PER I SUOI RISVOLTI ELETTORALI - AGGIUNGE BODRATO - INEVITABILI CONSEGUENZE. E' QUINDI GIUSTO ANTICIPARE IN QUALCHE MODO QUESTA RIVOLUZIONE, PENSANDO E COSTRUENDO UN PARTITO NUOVO, PROGETTUALMENTE ED ORGANIZZATIVAMENTE RADICATO NELLE REGIONI, MA A CONDIZIONE CHE QUESTO ORIENTAMENTO IDEALE NON CONTRADDICA, FINO A NEGARLA, LA DIMENSIONE NAZIONALE DI UN PARTITO POPOLARE E DI ISPIRAZIONE CRISTIANA''. (SEGUE)

(PAL/PE/ADNKRONOS)