DC: SEGNI SU CONFERENZA GIUGNO
DC: SEGNI SU CONFERENZA GIUGNO

MILANO, 19 MAG. -(ADNKRONOS)- IL LEADER DEI POPOLARI PER LA RIFORMA, MARIO SEGNI, NON SI PRONUNCIA SULLA POSSIBILITA' O MENO DI PARTECIPARE ALLA PROSSIMA CONFERENZA NAZIONALE DELLA DC, CONVOCATA PER IL PROSSIMO MESE DI GIUGNO. ''QUANDO SAPRO' DI COSA SI TRATTA -HA DICHIARATO SEGNI OGGI A MILANO PER SOSTENERE IL CANDIDATO A SINDACO DELLA CITTA', ADRIANO TESO- VALUTERO' O MENO LA POSSIBILITA' DI INTERVENIRE''.

SE SULLA SUA PRESENZA ALLA CONFERENZA DC SEGNI AFFERMA DI NON AVERE ANCORA LE IDEE CHIARE, QUANTO AL RAPPORTO FRA I SUOI 'POPOLARI PER LA RIFORMA' E LA DEMOCRAZIA CRISTIANA RIBADISCE LA DISPONIBILITA' AL DIALOGO COL SEGRETARIO DC MINO MARTINAZZOLI, MA SOPRATTUTTO IL BISOGNO DEL NUOVO: ''HO SEMPRE CHIESTO A MARTINAZZOLI DI LAVORARE CON NOI NEL NUOVO -HA AFFERMATO SEGNI- E QUANDO SONO USCITO DALLA DC GLI HO ESPRESSO L'AUGURIO DI POTERLO ANCORA INCONTRARE. SONO CONVINTO CHE SERVA, IN POLITICA, UNA FORTE PRESENZA DEI CATTOLICI DEMOCRATICI MA -HA CONCLUSO- IN QUALCOSA DI VERAMENTE NUOVO''.

(ROS/PAN/ADNKRONOS)