RIFONDAZIONE COMUNISTA: SI APRE UNA NUOVA FASE
RIFONDAZIONE COMUNISTA: SI APRE UNA NUOVA FASE

Roma, 19 Mag. -(Adnkronos)- Rifondazione Comunista discute sulle prospettive che si aprono anche dopo la decisione di Ingrao e di altri esponenti del Pds di lasciare la Quercia. Si tratta -dicono a Rifondazione- di un fatto politico di grande rilievo ''che cambia la situazione nella sinistra''. Si e' aperta percio' per Rifondazione Comunista una nuova fase di dibattito, confronto e di crescita sulle prospettive. Un argomento, questo, che e' al centro di un fondo di Sergio Garavini sul settimanale ''Liberazione''.

Secondo Garavini ''nella nuova condizione puo' aprirsi una fase di raccolta delle forze e di unita' a sinistra dall'opposizione e nel rapporto primario con le esigenze di chi e' piu' colpito dal processo di arretramento e normalizzazione''. Garavini sottolinea come egli senta la necessita' di dar vita ad una costruzione unitaria delle opposizioni di sinistra salvaguardando le rispettive autonomie. Questa costruzione non puo' essere rimandata, ma va affrontata con penetrazione culturale e lucidita' politica.

''Per quanto riguarda Rifondazione Comunista -conclude Garavini- non vogliamo mancare all'appuntamento mettendo insieme la nostra modestia, cioe' l'essere fuori da ogni arroganza, ma anche l'orgoglio per quel che siamo riusciti fino ad oggi a costruire e che vogliamo contribuire a progettare per l'avvenire''.

(Gug/Pan/Adnkronos)