CINEMA: BUON COMPLEANNO BOB HOPE (2)
CINEMA: BUON COMPLEANNO BOB HOPE (2)

(adnkronos) - Per Bob Hope, gran sorriso fra l'ironico e lo stupito, occhi spalancati e meganaso al vento, non potrebbe essere una festa piu' grande, celebrata naturalmente con le sue famose ''one liner'', battute brevi e fulminanti, spesso intraducibili, che lo resero famoso gia' 50 anni addietro nei film ''On the road'' con Bing Crosby e Dorothy Lamour. Film cosi' popolari che divennero una sorta di ''sit com'' sul grande schermo, portandosi dietro personaggi e perfino battute da un film all'altro, strizzando l'occhio agli spettatori, addirittura fino ai primi anni sessanta. Con Bob sempre nel classico ruolo del vigliaccone che finisce per diventare un eroe suo malgrado e finisce festeggiato, ammiccante, circondato da un nugolo di bellone.

Dal primo ''Road To Singapore'' del 1940, seguito da ''Road To Zanzibar'' del 1941 e ''Road To Morocco'' del 1942, via fino all'ultimo ''Road To Hong Kong'' del 1962, intervallati da un nugolo di pellicole, compresa la celebre ''The Paleface'', parodia western di gran successo. Film che non potevano certo valergli un Oscar vero, che infatti gli manca, pur ampiamente sostituito da una sfilza di Oscar speciali concessigli alla carriera o per i suoi impegni al fronte, nel 1940, 1944 e 1952. Del resto, grazie alla sua parlantina e alle sue battute, alla cerimonia degli Oscar era di casa come nessun altro: per ben diciassette anni di fila ne fu il maestro di cerimonie. E continuo' instancabile a lavorare alla radio in televisione e al cinema fino a pochi anni fa, ancora alla fine degli anni ottanta. Tra l'altro, lavorando cosi', e con tanto successo, e' anche diventato l'uomo piu' ricco di Hollywood, secondo la rivista specializzata Forbes che gli attribuisce un patrimonio di 500 milioni di dollari, 750 miliardi di lire. (segue)

(cab/pan/adnkronos)