ACQUA: TORRI NEL DESERTO PER RISOLVERE IL PROBLEMA (2)
ACQUA: TORRI NEL DESERTO PER RISOLVERE IL PROBLEMA (2)

(adnkronos) - E l'idea e' quella di costruire torrioni alti 915 metri con una sezione di 305 metri, nel caso israeliano lungo la frattura geologica della Valle del Giordano, dal Mar Morto fino al Mar Rosso. Dei veri giganti, grandi tre volte la torre Eiffel.

L'acqua salata del canale viene pompata in cima ai torrioni, al cui interno viene poi fatta cadere a pioggia ottenendo cosi' il raffreddamento delle masse d'aria calde del deserto ascendenti lasciate entrare da appositi bocchettoni. L'aria cosi' raffreddata cade e genera elettricita' muovendo apposite turbine sistemate nei torrioni. Allo stesso tempo, dall'incontro con l'acqua calda, la pioggia artificiale viene dissalata per evaporazione e filtraggio.

Il sistema usato e' quindi, in linea teorica, molto simile a quello piu' classico chiamato ''Evaporazione Multi Flash'' (Mfs), dove per indurre l'acqua ad evaporazione la si fa passare su una piastra surriscaldata. Anche in questo caso la centrale e' di tipo integrato multifunzionale, consente cioe' di produrre acqua ed energia. (segue)

(ata/pan/adnkronos)