ENTI LOCALI: LEGA AUTONOMIE - CONTRO I TAGLI SI MANIFESTA IL 2
ENTI LOCALI: LEGA AUTONOMIE - CONTRO I TAGLI SI MANIFESTA IL 2

ROMA, 29 MAG. -(ADNKRONOS)- LA LEGA DELLE AUTONOMIE LOCALI INVITA SINDACI, PRESIDENTI DI PROVINCIA, AMMINISTRATORI LOCALI ALLA MANIFESTAZIONE NAZIONALE IL 2 GIUGNO ALLE ORE 10.00 PRESSO LA SALA DELLA PROTOMOTECA DEL COMUNE DI ROMA PER ESPRIMERE AL GOVERNO E AI GRUPPI PARLAMENTARI LA PROTESTA E IL DISSENSO SULLA MANOVRA ECONOMICA DELL'ESECUTIVO CHE STABILISCE ULTERIORI TAGLI AGLI ENTI LOCALI. L'UNICO COMPARTO DELLO STATO CHE HA CONTRIBUITO AL RISANAMENTO DELLE FINANZE PUBBLICHE SONO STATE LE AMMINISTRAZIONI LOCALI. ULTERIORI TAGLI SIGNIFICANO CHIUDERE I SERVIZI E DISSESTARE COMUNI E PROVINCE. ORA SI TAGLI A CHI HA SFONDATO LE PREVISIONI DI SPESA''.

I COMUNI, NEL 1993, ''SONO GLI ARTEFICI -SI LEGGE NEL COMUNICATO- DEL PIU' FORTE CONTRIBUTO AL RISANAMENTO DEL BILANCIO DELLO STATO, VERSANDO NELEL CASSE STATALI - CON IL 4 PER MILLE DELL'ICI - CIRCA 8.500 MILIARDI DI PRELIEVO FISCALE AGGIUNTIVO, EPPURE, IL GOVERNO SOTTRAE, A META' DELLA GESTIONE ANNUALE, ALTRI 900 MILIARDI DI TRASFERIMENTI CORRENTI A COMUNI E PROVINCE. NEL CONTEMPO SI BLOCCA IL CREDITO PER INVESTIMENTI, ALLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI, A QUOTA 3.600 MILIARDI (CON UN TAGLIO DI 2.400 MILIARDI RISPETTO ALLE PREVISIONI)''.

L'INCIDENZA DELLA FINANZA LOCALE SULLA SPESA DEL SETTORE STATALE, ''GIA' DIMINUITE DEL 10,64% DEL 1990 ALL'8.09% DEL 1993, CON QUESTO ULTERIORE TAGLIO DEL 5% DEI TRASFERIMENTI ORDINARI SCENDE AD APPENA IL 7,6% DELLE SPESE STATALI''. IL RISULTATO ''SARA' QUELLO DI TRASFERIRE IL DEBITO DELLO STATO CENTRALE AGLI ENTI LOCALI, CHE COSI' SI TROVERANNO DI FRONTE ALL'ALTERNATIVA DI TAGLIARE I LORO GIA' RIDOTTI SERVIZI O DI CHIUDERE I CONSUNTIVI 1993 IN DISAVANZO''. (SEGUE)

(COM/PAN/ADNKRONOS)