FERRUZZI: COMMENTI INTERNAZIONALI
FERRUZZI: COMMENTI INTERNAZIONALI

Londra, 29 mag. - (adnkronos) - Per la grande stampa economica internazionale e' l'inizio di una nuova fase in cui i grandi gruppi familiari italiani cercheranno di ''modernizzare il management'' e di ''ampliare la base del capitale''. Cosi', il Financial Times ha commentato la decisione del Comitato degli azionisti della Serafino Ferruzzi Srl di aprire la cassaforte di famiglia all'ingresso di nuovi soci esterni.

Secondo l'autorevole quotidiano britannico, la mossa dei Ferruzzi ''segna un importante pietra miliare nella storia delle societa' industriali italiane''. Per l'Economist, che alle vicende dei grandi gruppi famigliari italiani dedica due pagine, identificando Ferruzzi, Fiat e Berlusconi, come i tre grandi alle prese con la necessita' di strategie di ristrutturazione, e' fondamentale che la ''Ferruzzi si concentri nel settore agroalimentare dopo una drastica cura dimagrante''. Si delinea nel frattempo la strategia ideata dagli uomini di Ravenna. Come scrive il settimanale britannico, si tratta di semplificare un gruppo che per espandersi ha sviluppato una struttura di holding ridondante rispetto alle attuali esigenze di crescita piu' mirata. Va certamente ricapitalizzata la Serafino Ferruzzi per poter puntare decisamente sul consolidamento del ruolo di primo piano assunto sui mercati mondiali dal vero gioiello di famiglia, l'Eridania Beghin-Say, guidata da Renato Picco. Gia' oggi l'Eridania Beghin-Say e' tra i primi cinque-sei operatori internazionali nel settore agroalimentare. Nel 1992 la societa' ha fatturato oltre 12mila miliardi di lire, realizzando un utile netto di piu' di 350 miliardi. (segue)

(cab/pan/adnkronos)