ALLEANZA DEMOCRATICA: PETRUCCIOLI, IL PDS NON SI SENTE GOLIA
ALLEANZA DEMOCRATICA: PETRUCCIOLI, IL PDS NON SI SENTE GOLIA

Roma, 29 mag. (adnkronos) - ''Mi dispiace, ma non mi sento Golia. Non si puo' accettare l'affermazione che e' incompatibile con i nuovi soggetti politici l'appartenenza ed il patrimonio di un partito''. Claudio Petruccioli, presente alla conferenza programmatica di 'a.d.' risponde l'intervento di Mario Segni.

E, senza mezzi termini, chiarisce prima dal palco e poi ai giornalisti che il partito della quercia e' pronto ed ha intenzione di partecipare al lavoro comune con alleanza democratica, se questa ''vuole essere il luogo del confronto fra i progressisti di governo''. Ma che non puo' accettare di far parte di un soggetto di centro che voglia semplicemente dialogare con la sinistra o ''chieda di rinunciare a cio' che si e'''.

''Il nostro progetto di grande federazione della sinistra -dice Petruccioli all'assemblea- ed il vostro non sono incompatibili. Ma sono tali da essere condizionati reciprocamente. Per noi 'alleanza' e' l'alleanza di diversi che lavorano insieme per un obiettivo. Non basta lo stesso richiamo alla cultura laica, ambientalista e cattolica progressista. Una nuova forma di cittadinanza non e' incompatibile con l'esistenza dei partiti ed in particolare con cio' che rappresenta il Pds''. (segue)

(tor/PE/ADNKRONOS)