PSI: BENVENUTO LANCIA L'ALLEANZA TRA I CITTADINI (2)
PSI: BENVENUTO LANCIA L'ALLEANZA TRA I CITTADINI (2)

(adnkronos) - Benvenuto manifesta ''rabbia e tristezza'' nel vedere che un partito di grandi tradizioni come il Psi diventa ''una sorta di proprieta' privata di gruppi dirigenti ormai privi di legittimita' politica, ma non della capacita' micidiale di svuotarlo della sua stessa base e di distruggere il suo inestimabile patrimonio''. Non uscira' dal psi, ma avverte: ''temo che non ci sia tempo e spazio politico per evitare che la fine del vecchio sistema trascini con se gloriosi marchi di fabbrica.

Il suo impegno, afferma, e' per non lasciare soli, ''in balia di un palazzo fatiscente'', i tanti socialisti che sperano in un rinnovamento profondo del psi. E anche ''di non fArsi risucchiare nelle vecchie logiche, non mettersi neppure per un momento al tavolo con chi non rappresenta neppure se stesso, guardare avanti e concepire la politica come spirito di servizio''.

Ecco quindi gli obiettivi della nuova 'alleanza': garantire che ''il diritto al lavoro sia il diritto fondamentale del vivere civile; resTITuire ai cittadini la politica; tutelarli nei loro diritti civili e sociali fondamentali; liberare dalle tante prevaricazioni, negli ospedali, nelle scuole, negli uffici, nelle strade. Una cosa e' certa, dice Benvenuto, per il suo programma, la nuova alleanza ''non ricorrera' ai lAbOratori che sfornano i consiglieri dei principi, ma ne verifichera' il consenso e la fattibilita' nel vivo dell'esperienza quotidiana della gente''.

Si tratta di guardare al futuro, di sottoporre ''le nostre stesse culture politiche al vaglio di una critica impiEtosa, di non limitarci a snocciolare il rosario dei valori antichi e delle tradizioni inattaccabili che spesso sono un'alibi' per avallare scelte di significato opposto. Valori che sono stati usati e al tempo stesso dileggiati nelle vicende recenti del Psi''. (segue)

(pnz/PE/ADNKRONOS)