PSI: BENVENUTO TORNA A SORRIDERE, IN MILLE ALL'ERGIFE (2)
PSI: BENVENUTO TORNA A SORRIDERE, IN MILLE ALL'ERGIFE (2)

(adnkronos) - Non bastano gli 800 posti della sala dell'Ergife. ''Abbiamo aperto il pannello'' dicono soddisfatti i collaboratori di Benvenuto. Le pareti sono tappezzate di cartelli. Uno dice: ''gli insabbiatori si facciano da parte prima dei corrotti''. Maestro di cerimonia e' enrico manca. ''Siamo stati un po' imprevidenti -esordisce- avremmo dovuto prevedere una sala piu' grande''.

E poi attacca: ''quella di oggi e' una grande gioia. Siamo sollevati dopo la depressione di ieri, perche' questa non e' una assemblea di nani e di ballerine. E' una assemblea di uomini, di donne, di socialisti cui batte sempre il cuore''. La parola passa quindi a mario raffaelli, a lui il compito di rispondere al vertice di via del Corso. ''C'e' chi ieri ha detto - ricorda- 'li abbiamo sbaragliati'. Sono generali oramai senza truppa. Non risponderemo con provocazioni ma con una iniziativa politica che parla ai socialisti dentro e fuori il partito''.

Nessuna scissione. piuttosto, dice raffaelli, ''una scisisone silenziosa e' in atto ormai da tempo. Sono compagni che non troVano piu' ragione di battersi in questo Psi. A loro ci rivolgiamo''. L'obiettivo e' ''creare un LUOGO in cui i socialisti che sono ancora nel psi e i socialisti che l'hanno lasciato possano avviare una iniziativa comune''. Quindi, raffaelli critica il discorso di ieri di Del Turco. ''e' stata una relazione senz'anima -dice- per un partito ormai senz'anima. E stato un buon cuoco che ha ripetuto la ricetta tradizionale: un po' di autonomia, la polemica con il pds che va sempre bene .... Ma il gruppo dirigente che lo sostiene e' quello che, mentre il socialismo vinceva in tutTa europa, ha portato alla catastrofe del psi''. (segue)

(pnz/PE/ADNKRONOS)