PSI: BENVENUTO TORNA A SORRIDERE, IN MILLE ALL'ERGIFE
PSI: BENVENUTO TORNA A SORRIDERE, IN MILLE ALL'ERGIFE

Roma, 29 mag. (adnkronos) - 'Giorgio, Giorgio', scandiscono in mille all'Hotel Ergife. E Giorgio Benvenuto torna a sorridere, come gli aveva chiesto ieri Ottaviano Del Turco ma per ragioni opposte. Nella grande sala dell'albergo sulla via Aurelia sono arrivati da tutta Italia per esprimergli solidarieta' e promettergli un impegno comune. Brindisi, Salerno, Napoli, Taranto, Como, Biella, Cosenza, Massa Carrara. C'e' un pezzo della base socialista, c'e' molto sindacato. Dalla Feneal-Uil degli edili di Genova e di Napoli ai nuclei aziendali socialisti dell'Alfa Romeo.

L'ex segretario e' soddisfatto. ''Da oggi -dice- i socialisti possono riprendere finalmente a parlare di politica. Ora mi sento libero. Vedrete non parleremo delle beghe del psi. Nel partito e fuori ci sono gli uomini per il rinnovamento''. La manifestazione e' stata preparata in fretta, dopo un primo rinvio. Ma tutto e' pronto: ci sono le tesserine con il logo di rinascita socialista, 'r.s.'-psi; ci sono le schede di identificazione dei partecipanti; c'e' lo slogan, 'rinascita socialista per la federazione democratica'.

Sul palco i dirigenti che hanno lasciato con Benvenuto la segreteria del Psi: Mattina, Manca, Raffaelli, Del Bue, Sollazzo, Sanguineti. E poi, Leo Solari e Mario Zagari. In platea gli 'osservatori' Formica e Dell'Unto, e Michele Achilli per il gruppo di Valdo Spini. (segue)

(pnz/gs/adnkronos)