PSI: FORMICA, NO ALLE SCISSIONI OCCULTE...
PSI: FORMICA, NO ALLE SCISSIONI OCCULTE...

Roma, 29 Mag. (Adnkronos) - ''Il tempo, come sempre, smorza le tensioni. In queste settimane, si e' troppo acceso il fuoco sotto polemiche personali. D'ora in poi, saranno i problemi ad allontanare la discussione dai nominalismi''. Rino Formica ha ascoltato in platea l'intervento di Giorgio Benvenuto alla manifestazione di 'rinascita socialista' dell'hotel Ergife. Alla fine, si mostra cauto. ''Nella mia vita -spiega- non sono mai stato intruppato. Ho sempre pensato con la mia testa. Ho sempre avuto una tessera ed una sola: quella del partito''.

E aggiunge: ''quando ho voluto fare le scissioni, le ho fatte dichiarandole. scissioni occulte non ne ho mai fatte''. Ritiene che lo sia anche questa di 'rinascita'?. ''Non lo so -replica l'ex ministro delle finanze- non faccio processi alle intenzioni...''. Ma subito trova una contraddizione tra l'intervento di benvenuto e il manifesto illustrato da Enrico Manca.

Depurato dalla parte legata alle amarezze delle ultime settimane, Benvenuto propone un percorso di lunga lena: la formazione di una grande area dei diritti e del lavoro. E' il vero grande problema di una sinistra moderna. Ma nel documento -aggiunge- c'e' una parte contaddittoria con questa impostazione. Il manifesto e' tutto incardinato nelle vecchie logiche di schieramento, da' gia' per acquisito un processo che e' farsi. Vince: 'faremo subito la federazione', come se le forze fossero gia' disponibili per formare un'area della sinistra del lavoro e dei diritti. Ma non e' cosi'''.

(Pnz/gs/Adnkronos)