PSI: GIUGNI SI SFOGA, ''UNA ESPERIENZA TERRIBILE''
PSI: GIUGNI SI SFOGA, ''UNA ESPERIENZA TERRIBILE''

Roma, 29 Mag. (Adnkronos) - ''A quelli che ci hanNo accusato di essere dei traditori rispondo che non so da quale parte stiano i veri traditori. Scusate, comincio mettendo i piedi nel piatto ma in questi mesi ho fatto una terribile esperienza umana''. Gino Giugni il giorno dopo, libero dagli incarichi nel Psi, si e' liberato anche delle cautele che, per ruolo, doveva avere fino a qualche giorno fa. Parla con pacatezza e calma l'ex presidente del Psi di Giorgio Benvenuto, ma dice quello che pensa di fronte alla platea dei socialsiti dei club e circoli 'Rosselli' che il suo collega di partito e di governo, Valdo Spini, ha riunito oggi a Roma.

''Una esperienza terribile'' quei 100 giorni, dopo aver visto ''all'opera l'apparato'' che il ministro del lavoro paragona ad un ''muro di gomma, eretto da una nomenklatura sorda, che pensa solo all'autopreservazione'', all'interno di un partito ''dissanguato finanziariamente''. Un errore Giugni lo attribuisce pure a Benvenuto e, pur riconoscendogli il merito di aver fatto la cosa giusta dimettendosi, lo critica per aver accettato un compito cosi' gravoso senza aver valutato prima le possibilita' di riuscire. Il ''vero problema -continua Giugni prima di commentare l'elezione di Del Turco- e' il ricambio dei vertici del partito, come e' ''avvenuto da poco nel partito socialdemocratico tedesco travolto anche esso dalla questione morale''. (segue)

(Ruf/PE/Adnkronos)